Cuociuova a vapore o ad acqua calda?

Avere un cuociuova in cucina ci permette di sbizzarrirci, e preparare gustose ricette a base di uova in pochissimo tempo. Oggi in commercio ce ne sono di moltissimi tipi, ognuno con caratteristiche e proprietà diverse, al fine di accontentare una clientela sempre più ampia ed esigente. Come possiamo leggere sbirciando sul sito internet https://top3elettrodomestici.it, la prima grande distinzione che possiamo fare è quella tra cuociuova a vapore o ad acqua calda.

 

      Un cuociuova a vapore sfrutta questo tipo di calore per cuocere l’uovo. Il suo funzionamento è semplice e intuitivo, e chiunque può utilizzarlo con facilità. Il prodotto alla base è presente una piccola vaschetta, che andremo a riempire d’acqua. Sarà proprio la quantità di acqua che metteremo nel contenitore a stabilire poi il grado di cottura (niente paura: per regolarlo saremo forniti di apposito bicchierino numerato e di un libretto di istruzioni!). Sopra la componente appena citata è montata una griglia, in cui è possibile adagiare le uova. Il numero di pezzi che si possono cuocere contemporaneamente è dato anche dall’ampiezza della griglia stessa. Infine c’è il coperchio, che permetterà al vapore acqueo di restare all’interno dell’apparecchio – provvedendo così a cuocere le uova in maniera uniforme.

      Nel caso di un cuociuova ad acqua calda invece la cottura avviene in maniera diversa. Ci serviremo comunque di una vasca per l’acqua, ma in questo caso le uova dovranno immergersi completamente nel liquido. Per questo motivo dovremo riempire bene la vaschettina, al fine di assicurarci una cottura compatta e omogenea del prodotto. L’acqua verrà scaldata da una piastra, posta alla base dell’apparecchio. Ogni uovo avrà la sua piccola griglia in cui inserirsi, da immergere anch’essa nell’acqua. In questo caso per regolare la temperatura e i tempi di cottura ci serviremo di un apposito comando.

 

Quelli a vapore sono i modelli più diffusi e facili da sfruttare, e quindi anche più indicati per un uso prettamente domestico. Se vogliamo un cuociuovo nel nostro locale – bar, ristorante, hotel, eccetera – invece dovremo optare per l’altro tipo di prodotto. La scelta in questo caso è vincolata dalla destinazione d’uso dell’oggetto stesso, oltre che dalle nostre preferenze personali.