Quanto può costare una lavasciuga? Costi presenti e futuri

Qual è il prezzo approssimativo di una lavasciuga? In media, il costo di questo utile elettrodomestico ‘2 in 1’ può oscillare fra i 300 euro dei modelli base ai 1500 delle macchine più professionali e accessoriate. Se non si vuole spendere troppo il consiglio è di fermarsi a metà strada. Con un investimento sommario di circa 500 euro si avrà almeno la certezza di accaparrarsi una buona macchina per prestazioni e durata. Se è vero che i modelli più economici fanno gola al potenziale acquirente, bisogna però riflettere sulla qualità del prodotto e, magari, informarsi più a fondo se possibile prima di lanciarsi in acquisti avventati. Test di laboratorio dimostrano l’efficacia e longevità dei prodotti di fascia media, non garantendo quelli ‘low cost’ che, pertanto, restano una scelta a rischio e pericolo del cliente.

Tutelarsi almeno con una garanzia biennale che mette al riparo da eventuali guasti prematuri o difetti di fabbrica. L’esperienza insegna che i risultati migliori si cominciano a vedere in lavasciuga di fascia media, che tradotto in termini monetari si attestano su una soglia approssimativa dai 500 euro in su. Spendere di meno potrebbe riservare brutte sorprese anche sul piano dei consumi, ecco perché conviene spendere un po’ di più per acquistare la lavasciuga che, poi, sarà in grado di dare maggiori soddisfazioni in un’ottica ‘anti spreco’. Scegliere una lavasciuga più efficiente e in classe energetica più virtuosa nel contenimento dei consumi potrà ripagare nel tempo del surplus di prezzo con sostanziali ‘regali’ in bolletta.

In media si calcola che una lavasciuga ‘tipo’ in classe A e derivati (A+, A++…) può consumare in energia a pieno ritmo di funzionamento circa 140 euro l’anno, di cui una grossa percentuale nella fase di asciugatura. Un valore che potrebbe impennarsi se ci si dota di modelli datati in classi energetiche meno parsimoniose o apparecchi di fascia bassa e qualità mediocre, portati a consumi stellari. Sarebbe un controsenso, considerato che la lavasciuga nasce come apparecchio multiuso che combina le doppie funzioni di lavatrice e asciugatrice che, pertanto, anche se costa un po’ di più rappresenta, in ogni caso, un risparmio tangibile rispetto all’alternativa di dover acquistare due elettrodomestici distinti.